Adobe Photoshop è un software proprietario prodotto dalla Adobe Systems Incorporated specializzato nell’elaborazione di fotografie (fotoritocco) e, più in generale, di immagini digitali.

Photoshop su Win7.JPG

Questo programma è in grado di effettuare ritocchi di qualità professionale alle immagini, offrendo enormi possibilità creative grazie ai numerosi filtri (filters in inglese) e strumenti che permettono di emulare le tecniche utilizzate nei laboratori fotografici per il processamento delle immagini, le tecniche di pittura e di disegno.
Un’importante funzione del programma è data dalla possibilità di lavorare con più “livelli”, permettendo di gestire separatamente le differenti immagini che compongono l’immagine principale.

È un software di grafica raster e in quanto tale si differenzia dai software di grafica vettoriale poiché agisce direttamente sui pixel, sebbene alcuni strumenti (tools) abbiano la possibilità di applicare gli algoritmi di Bézier (dalla versione CS2 sono stati introdotti dei miglioramenti per potenziarne la resa).

Il software è espandibile mediante l’uso dei plug-in (come quelli in formato 8bf), che permettono di ampliarne le funzionalità. Tra i plug-in, notevole importanza rivestono quelli che permettono al programma di leggere e scrivere nuovi formati di file come Adobe Camera Raw che permette di lavorare con file Raw prodotti da molte macchine fotografiche (tipicamente le reflex digitali) e con i file DNG.
Adobe ha reso disponibili le specifiche del formato per la compilazione dei plug-in anche ad aziende di terze parti, creando quindi un mercato specifico di componenti per Photoshop, compresi anche pennelli, campioni di colore, pattern e sfumature, nonché di macro (comunemente chiamate ‘azioni’).

Storia

La prima versione di Photoshop risale al 1990 ad opera dei fratelli Knoll, figli di un fotografo, che idearono il programma per agevolare il lavoro del padre.
La versione attualmente disponibile in italiano è la CS6: la numerazione ordinaria del programma è stata modificata con la pubblicazione di Adobe Photoshop CS, che corrisponderebbe in realtà alla 8.0. La nuova sigla ricorda che il software è parte integrante della Adobe Creative Suite, un pacchetto di software per l’elaborazione grafica comprendente, oltre a Photoshop, anche Illustrator, InDesign, Version Cue, Bridge, Stock Photos (nel pacchetto standard), a cui si aggiungono GoLive e Acrobat Professional nella versione Premium.
Tutti i componenti della Creative Suite vengono venduti anche separatamente.

Di Adobe Photoshop esiste anche una versione semplificata e più economica, chiamata Photoshop Elements: in passato, Adobe tentò di distribuire un’altra versione con ridotte funzionalità del programma, nota come Photoshop 5.0 LE (Light Edition), frequentemente distribuita in bundle con l’acquisto di alcuni prodotti di informatica come scanner o plotter di varie aziende.

Formato file

Il PSD è un formato di file grafico di Adobe Photoshop, in grado di salvare un’immagine completa di tutti i livelli che la compongono. Un’immagine salvata in formato proprietario Adobe, ha il vantaggio di essere lavorabile in fasi successive. Lo svantaggio è dato dalle dimensioni eccessive che non rendono agevole il suo trasferimento, se non usando idonee connessioni veloci o supporti adeguati.

Si tratta di un formato particolarmente ricco di dettagli e informazioni sull’immagine. Rappresenta per la sua completezza un buon punto di partenza per i professionisti della grafica, per ottenere quasi qualsiasi altro tipo d’immagine. Il formato supporta anche le animazioni basate su livelli.

Cronologia delle versioni

Segue l’elenco delle versioni di Adobe Photoshop.

Versione Sistema Operativo Codice Data di uscita Maggiori Cambiamenti
1.0 Mac OS 17 febbraio 1990
2.0 Mac OS Fast Eddy Giugno 1991
  • Percorsi
2.0.1 Mac OS Gennaio 1992
2.5 Mac OS Merlin Novembre 1992
Windows Brimstone
2.5.1 Mac OS 1993
3.0 Mac OS Tiger Mountain Settembre 1994
  • Palette dei colori a Tabs
  • Livelli (importantissimo upgrade)
Windows, IRIX Novembre 1994
4.0 Mac OS, Windows Big Electric Cat Novembre 1996
  • Regolazione Livelli
  • Testi rieditabili (prima, il testo veniva subito rasterizzato)
4.0.1 Mac OS, Windows Agosto 1997
5.0 Mac OS, Windows Strange Cargo Maggio 1998
  • Undo multipli (Aggiunta la palette Storia)
  • Gestione del colore
5.0.1 Mac OS, Windows 1999
5.5 Mac OS, Windows Febbraio 1999
  • Integrazione del programma ImageReady (per la creazione di gif animate, rollover e altre elaborazioni legate al web)
  • Filtro Estrai
  • Immagini vettoriali
6.0 Mac OS, Windows Venus in Furs Settembre 2000
  • Strumento Pennello Correttivo
  • Filtro Fluidifica
  • Strumento editing testi “sul posto” (direttamente sul livello nell’area di disegno invece che in finestra separata)
6.0.1 Mac OS, Windows Marzo 2001
  • Gestione della memoria migliorata
  • Strumento Contagocce ampliato
  • Salva/Esporta Tracciato di Ritaglio corretto
7.0 Mac OS/Mac OS X, Windows Liquid Sky Marzo 2001
  • Testo completamente vettoriale
  • Pennello Correttivo potenziato
  • Nuovo sistema di pittura
7.0.1 Mac OS/Mac OS X, Windows Agosto 2002
  • Camera RAW 1.x (plugin opzionale)
CS (8.0) Mac OS X, Windows Dark Matter Ottobre 2003
  • Camera RAW 2.x
  • Comando Luci/Ombre (menu Immagine > Regolazioni)
  • Comando Corrispondenza colore (menu Immagine > Regolazioni)
  • Istogramma in tempo reale
  • Riconoscimento e blocco dell’importazione di immagini di banconote
CS2 (9.0) Mac OS X, Windows Space Monkey Aprile 2005
  • Camera RAW 3.x
  • Oggetti avanzati
  • Comando Altera Immagine (menu Modifica > Trasforma)
  • Comando Pennello Correttivo al volo (menu Modifica > Trasforma)
  • Strumento Occhi Rossi(correzione della luce rossa dalle foto di occhi)
  • Filtro Fuoco Prospettico
  • Nuovo filtro di contrasto: Contrasta migliore
  • Fuoco prospettico
  • Gestione della memoria su sistemi a 64 bit (PowerPC G5 con Mac OS X 10.4)
  • Supporto all’HDRI High dynamic range imaging
  • Nuova applicazione Adobe Bridge
CS3 (10.0) Mac OS X (Universal Binary), Windows Red Pill Dicembre 2006
  • Versione nativa per computer Mac con processori Intel
  • Interfaccia utente rinnovata e semplificata
  • Aggiunto il plugin Camera Raw per l’editing su fotografie in formato raw
  • Migliorata l’integrazione con Adobe Bridge e gli altri software della Creative Suite
  • Strumenti di 3D compositing e texture editing
  • Filtri non distruttivi
  • Strumenti di misurazione 2D e 3D
CS4 (11.0) Mac OS X (Universal Binary), Windows Stonehenge Ottobre 2008
  • Nuova interfaccia unificata con gli altri programmi della Creative Suite con supporto per le schede
  • Interfaccia ai livelli di regolazione più intuitiva
  • Filtri di Camera Raw in grado di operare su specifiche aree dell’immagine
  • Utilizzo della GPU per accelerare la visualizzazione e lo zoom delle immagini e l’anteprima dei filtri
  • Ridimensionamento delle immagini in base al contenuto (Content-Aware Scaling o Seam Carving)
  • Completo supporto per oggetti 3D e pittura su di essi (Photoshop Extended)
  • La versione a 64 bit viene rilasciata solo per Windows
CS5 (12.0) Mac OS X (Universal Binary), Windows White Rabbit 12 Aprile 2010(presentazione ufficiale)7 Maggio 2010 (uscita sul mercato)
  • Nuove funzionalità per selezione e scontorno[1]
  • Riempimento in base al contenuto (Content-Aware Fill)[2]
  • HDR Pro e HDR Toning
  • Strumento Alterazione marionetta per la deformazione delle immagini[3]
  • Pennello miscela colori e simulazione realistica pennelli secchi, umidi, bagnati
  • Estrusioni 3D semplificate con Repoussé (Extended)
  • Creazione veloce di ombre e di luci basate sull’immagine (Extended)
  • Ricca libreria di materiali 3D (Extended)
  • Editing del contenuto basato sul movimento (Extended)
  • Strumenti di analisi e misura delle immagini (Extended)
CS5.1 (12.1) Mac OS X (Universal Binary), Windows 3 Maggio 2011
  • Supporto per i’interazione con app per tablet.
CS6 (13.0) Mac OS X (Universal Binary), Windows Superstition 21 Marzo 2012(rilascio beta pubblica)23 Aprile 2012 (presentazione ufficiale) 7 Maggio 2012 (uscita sul mercato)
  • Nuova interfaccia utente scura in aggiunta alla consueta grigio chiaro.
  • Interfaccia utente riorganizzata e razionalizzata.
  • Nuovo Adobe Mercury Engine che utilizza la GPU su schede AMD tramite OpenCL oltre alle schede nVidia precedentemente supportate via CUDA
  • Strumenti toppa in base al contenuto e sposta in base al contenuto
  • Nuovo strumento taglierina interattivo
  • Visualizzazione a video di informazioni numeriche quando si modifica la dimensione di un pennello o si usano gli strumenti di trasformazione.
  • Nuovi filtri di sfocatura interattivi (iris blur, field blur, tilt shift)
  • Nuovo filtro interattivo per la simulazione di fonti di luce
  • Funzioni di editing video migliorate e rese disponibili anche nell’edizione non normale (non extended)
  • Funzioni 3D riorganizzate e applicabili in tempo reale che sostituiscono il pannello Repoussé della CS5 (solo versione extended)