Un opuscolo o brochure (termine importato dalla lingua francese) è uno stampato composto da un numero limitato di pagine e destinato alla propaganda di attività commerciali, eventi ed altro, raccogliendo in uno spazio limitato immagini e testi particolarmente significativi per lo scopo promozionale prefissato.

La brossura è un tipo di rilegatura per libri o brochure che superino i 2-3 millimetri di spessore totale

Tale legatura si ottiene incollando sul dorso delle segnature (ottavi, dodicesimi, sedicesimi, ventiquattresimi, trentaduesimi, a seconda di quante pagine contengono) una copertina di cartoncino e poi rifilando sui tre lati. Nel caso di stampa digitale non ci si trova, normalmente, di fronte a segnature, ma a singole pagine stampate.

La legatura in brossura può essere di due tipi: fresata (prima dell’incollatura le segnature vengono raccolte e tagliate con una fresa dal lato della piega in modo da permettere una maggiore penetrazione della colla) o a filo refe (le segnature vengono cucite al centro con un filo di cotone, lino, canapa o sintetico e poi incollate). Il primo tipo è di fattura più rapida ed economica, il secondo resiste di più all’usura.

Esiste inoltre, specie per le rilegature di pregio, il classico libro in brossura cucita, per cui si usava spesso il filo di seta, preferito per la resistenza e la delicatezza nei confronti della carta. La rilegatura avviene su copertina in cartonato, che può avere dorso quadro o tondo, oltre a una fettuccia in tela a cui talvolta è applicato un nastro che funge da segnalibro.